MENU / OPERE SU CARTA

QRcode

GPC-0004

Inchiostro nero su carta quadrettata

35 x 50 cm

Firmato e datato al verso, al centro: “Giulio Paolini / 1961”

Collezione privata

Un foglio di carta quadrettata, applicato in corrispondenza dei quattro angoli su foglio di carta bianca di dimensioni maggiori, è scandito a ritmo regolare da segni a inchiostro.
"L’intento era approntare un disegno senza farlo: si trattava semplicemente di segnalare alcuni dei punti di incrocio della quadrettatura preesistente. Il gesto del ricalcare o ripercorrere il ‘disegno’ che il foglio stesso proponeva era un gesto di mera constatazione: era un prendere atto della griglia data”
1.

1 L’artista in conversazione con Ilaria Bernardi, 22 ottobre 2012.

Giulio Paolini, Quaderno n. 30, Università di Parma, Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Parma 1976, ripr. n. 4 (con misure invertite “50 x 35 cm”).
Giulio Paolini 1960-1972, catalogo della mostra, Fondazione Prada, Milano 2003, ripr. p. 54.
I. Bernardi, Giulio Paolini. Opere su carta: un laboratorio gestuale per la percezione dell’immagine, Prinp Editore, Torino 2017, pp. 104, 107, 216, 218, ripr. p. 106.
Scheda a cura di Ilaria Bernardi e Maddalena Disch, 24/11/2021