Seleziona la tua lingua

MENU / EDIZIONI GRAFICHE

QRcode

GPE-0002

Serigrafia su tela preparata

25 x 20 cm

Firmato, titolato e datato al verso, in posizione variabile: sulla tela, al centro: “Giulio Paolini / Una poesia / 1967”, oppure sul telaio, in alto: “Giulio Paolini / Una poesia 1967”

Numerazione autografa al verso in posizione variabile: sulla tela, al centro, oppure sul telaio, in alto o in basso

50 esemplari in numeri arabi da 1/50 a 50/50
12 prove d’artista in numeri arabi da 1/12 (p.a.) a 12/12 (p.a.)

Ciascun esemplare si distingue per una diversa alternanza e successione dei nove colori.

Ippolito Simonis, Torino

L’edizione è realizzata da Ippolito Simonis, appassionato di letteratura e arte, legato alla cerchia di Luciano Pistoi e tra i primi collezionisti di Paolini. Nei primi mesi del 1967 Simonis apre la Libreria Stampatori – dal nome della via in cui è ubicata – che in breve diventata un cenacolo di intellettuali; il soppalco della libreria ospita presentazioni di edizioni grafiche.

Custodia in cartone ondulato avana con alette, formato chiuso 25.5 x 20.5 x 2 cm; in copertina riproduzione della firma dell’artista, titolo inscritto in un cerchio alla maniera di un timbro, con data di stampa (”MAR 1967”) al centro del cerchio.

Le nove lettere che compongono il titolo dell’edizione sono stampate sulla tela preparata a intervalli regolari, in nove colori differenti. Ogni esemplare della tiratura presenta un diverso ordine combinatorio nel colore delle lettere.
Fin dalla sua prima applicazione, la scrittura in Paolini non vuole comunicare, ma tende piuttosto a farsi immagine di sé stessa e diventare un disegno. Le lettere che scandiscono la superficie della tela richiamano i punti equidistanti di una trama disegnata; il percorso di lettura rintraccia il ritmo di una metrica spaziale.
La compitazione policroma della locuzione “una poesia” richiama inoltre una dimensione intimamente legata all’arte e all’immaginazione: una dimensione che può essere soltanto invocata o evocata attraverso il linguaggio (in merito all’arte e alla poesia si vedano anche opere coeve quali
La libertà (H.R.), 1967, GPO-0126, e Saffo, 1968, GPO-0144).
L’edizione si inscrive in un gruppo di varianti tematiche dallo stesso titolo, sviluppate tra il 1966 e il 1972 (cfr. tra i quadri GPO-0107, GPO-0108, GPO-0109, tra le opere su carta GPC-0080, GPC-0113, GPC-0114, GPC-0115, GPC-0230); trova inoltre riscontro in un’altra edizione, realizzata nel 2002 (GPE-0106). Per l’approccio alla scrittura attraverso la disposizione di singole lettere si rimanda ai lavori coevi di grande formato intitolati
Qui, Dove e Lo spazio (cfr. GPO-0116, GPO-0117, GPO-0120).

1967 Torino, Teatro Stabile, Proposte 1, 2 marzo, senza catalogo.
1967 Torino, Libreria Stampatori, Giulio Paolini. Una poesia, 2-9 marzo, senza catalogo.
1967 Venezia, Galleria del Leone, Giulio Paolini, dal 7 agosto, citato come esposto s.p., non ripr.
1967 Genova, Università di Genova, Istituto di Storia dell’Arte, Collage 1, 13-21 dicembre, senza catalogo.
1976 Parma, Palazzo della Pilotta, Sala delle Scuderie, Giulio Paolini, 11 marzo - 21 aprile, ripr. n. 66.
1982 Villeurbanne, Le Nouveau Musée, Giulio Paolini. Une introduction à l’œuvre de Giulio Paolini 1960/70. Artiste invité de l'année, 16 settembre - 31 ottobre, senza catalogo.
1989 Milano, Le Case d’Arte, Giulio Paolini, [date sconosciute].
1992 Bonn, Bonner Kunstverein, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Das graphische Werk 1967-1992, 24 febbraio - 29 marzo (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 2).
1993 Winterthur, Kunstmuseum Winterthur, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Das druckgraphische Werk 1967-1992, 16 gennaio - 7 marzo (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 2).
1995 Lisbona, Fundação Calouste Gulbenkian / Centro de Arte Moderna José de Azeredo Perdigão, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Múltiplos e Obra Gráfica 1969-1995, 16 marzo - 28 maggio, non ripr. nel pieghevole della mostra (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 2).
1996 Nizza, Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain, Arte Povera. Les multiples, 23 marzo - 16 giugno, citato come esposto p. 37, non ripr.
1996 Apolda, Kunsthaus Apolda Avantgarde, Giulio Paolini. Impressions graphiques, 27 settembre - 27 ottobre (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 2).
1997 Göppingen, Kunsthalle, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Das graphische Druckwerk 1967-1995, 9 marzo - 13 aprile (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 2).
2001 New York, Esso Gallery, Multipli 1967-2001. Multiples, editions and books by the Arte Povera Artists, 16 gennaio - 3 marzo.
2001 Milano, Association Jacqueline Vodoz et Bruno Danese, Impressions Graphiques. L’opera grafica di Giulio Paolini, 1967-2000, 17 maggio - 22 giugno, non ripr.
2003 Milano, Fondazione Prada, Giulio Paolini 1960-1972, 30 ottobre - 18 dicembre, citato come esposto p. 401, ripr. col. p. 255.
2008 Torino, Giorgio Maffei, Arte Povera. Libri d’artista, multipli, fotografie, 14-23 dicembre, senza catalogo.
2018-19 Torino, Mastio della Cittadella, 100% Italia. Cent’anni di capolavori, 21 settembre 2018 - 10 febbraio 2019, ripr. col. p. 608.
2018-19 Milano, Fondazione Carriero, Giulio Paolini. Del Bello ideale, 26 ottobre 2018 - 26 febbraio 2019, vol. La mostra, ripr. col. pp. 136-137 (veduta dell’opera in mostra), 158, riferimenti nei testi di L. Skrebowski p. 73 (italiano) / 89 (inglese), F. Stocchi p. 93 (italiano) / 103 (inglese); esemplare p.a. 3/12.
2022 Parigi, Librairie Marian Goodman, Giulio Paolini. Printed Editions and Multiples (1967-1977), 6 ottobre - 26 novembre; esemplare p.a. 3/12.
2024 Roma, Palazzo delle Esposizioni, Carla Accardi, 6 marzo - 9 giugno, non ripr.; esemplare s.n.
G. Celant, Giulio Paolini, Sonnabend Press, New York 1972, p. 60 (italiano e inglese), ripr. n. 54 p. 56; ristampa Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Milano) 2019.
G. Paolini, Idem, Giulio Einaudi editore, Torino 1975, ripr. p. 23, nuova edizione Electa, Milano 2023, ripr. p. 49.
Giulio Paolini. Werke und Schriften 1960-1980, Kunstmuseum Luzern, Lucerna 1981, ripr. s.p.
Giulio Paolini, Le Nouveau Musée, Villeurbanne 1984, vol. Images/Index, ripr. p. 40.
Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 2, ripr. col.
R. Deidier, Le forme del tempo. Saggio su Italo Calvino, Guerini Studio, Milano 1995, p. 149, ripr. n. 3 (ripubblicato in Id., Le forme del tempo. Miti, fiabe, immagini di Italo Calvino, Sellerio editore, Palermo 2004, p. 152, ripr. n. 3).
F. Poli, Note di lettura, in Giulio Paolini, Lindau, Torino 1990, p. 40, non ripr. (ripubblicato in Giulio Paolini. Von heute bis gestern / Da oggi a ieri, catalogo della mostra, Neue Galerie im Landesmuseum Joanneum, Graz, Cantz Verlag, Ostfildern-Ruit 1998, pp. 61, 67, non ripr.).
Giulio Paolini 1960-72, a cura di G. Celant, Fondazione Prada, Milano 2003, p. 250, ripr. col. p. 255 (idem nell’edizione inglese).
E. Volpato, Metamorfosi del vuoto: 1960-2006, in L’immagine del vuoto. Una linea di ricerca nell’arte in Italia 1958-2006, catalogo della mostra, Museo Cantonale d’Arte, Lugano, Skira editore, Milano 2006, p. 78 (italiano) / 77 (inglese), ripr. p. 15.
La parola nell’arte. Ricerche d’avanguardia nel ‘900. Dal futurismo a oggi attraverso le collezioni del Mart, catalogo della mostra, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto, Skira editore, Milano 2007, ripr. col. p. 37.
M. Disch, Giulio Paolini. Catalogo ragionato 1960-1999, Skira editore, Milano 2008, vol. 1, cat. n. 108 p. 134, n. 180 p. 196, non ripr.
G.L. Marcone, Parole nel vuoto?, in “Titolo”, n.s., a. IV, n. 8, Perugia, estate-autunno 2014, p. 4, ripr.
Ennesima. Una mostra di sette mostre sull’arte italiana, catalogo della mostra, Triennale, Milano, Mousse Publishing, Milano 2015, vol. 2: L’immagine della scrittura: Gruppo 70, poesia visuale e ricerche verbo-visive, ripr. col. p. 10.
R. Cuomo, Giulio Paolini. Lo spazio, 1967 (In collezione, n. 4), Fondazione Giulio e Anna Paolini, Corraini Edizioni, Mantova 2016, p. 69 (italiano) / 66 (inglese), non ripr.
L. Iamurri, Giulio Paolini. Teresa nella parte di Giovanna d’Arco in prigione (tavola ottica), 1969 (In collezione, n. 5), Fondazione Giulio e Anna Paolini, Torino, Corraini Edizioni, Mantova 2018, p. 44 (italiano) / 46 (inglese), non ripr.
E. Fiorin, Introduzione, in “Colophon”, n. 55, Belluno, marzo 2021, p. 5, non ripr.
Scheda a cura di Bettina Della Casa e Maddalena Disch, 12/07/2024