Seleziona la tua lingua

MENU / EDIZIONI GRAFICHE

QRcode

GPE-0006

Stampa fotografica e iscrizione a matita

Due stampe fotografiche unite al verso 30 x 47.5 cm inserite in un passe-partout a cartella 50 x 71 cm

Titolato al recto, al centro: “Autoritratto”, firmato e datato al verso: “Giulio Paolini 1970”

Numerazione autografa al verso, in basso a destra

9 esemplari in numeri arabi da 1/9 a 9/9

Lievi differenze nella grafia del titolo sono dovute all’iscrizione autografa in ciascun esemplare.

Edizione prodotta in proprio dall’artista

Le due fotografie accostate propongono un ritratto – duplicato in modo speculare – di Giulio Paolini intento a osservare il foglio che tiene in mano. In corrispondenza del foglio, l’artista ha scritto di proprio pugno “Autoritratto”, identificando così il (doppio) foglio come un autoritratto.
Il ritratto duplicato dell’artista che osserva un autoritratto – certificato dall’iscrizione autografa – è un gioco di raddoppiamenti speculari a circuito chiuso. L’autoritratto che l’artista sta guardando resta precluso al nostro sguardo: forse è lo stesso che anche noi stiamo osservando? Il soggetto vero e proprio sembra essere infatti l’atto stesso del guardare e del guardarsi: un’interrogazione della propria identità tanto di autore quanto di spettatore.
Lo stesso soggetto iconografico è stato utilizzato anche in una versione originale coeva su tela fotografica (GPO-0201).

Ritratto di Giulio Paolini scattato da Anna Piva, 1970.

1974 Leverkusen, Städtisches Museum, Schloss Morsbroich, Die verlorene Identität. Zur Gegenwart des Romantischen, 10 maggio - 23 giugno, ripr. s.p.
1974-75 Bonn, Galerie Magers, 28 Selbstportaits, dicembre 1974 - gennaio 1975, ripr. s.p. (con misure errate “9.24 x 45.5 cm”).
1975 Monaco di Baviera, Galerie Art in Progress, Giulio Paolini, 18 aprile - 21 maggio.
1975 Innsbruck, Galerie im Taxispalais, Selbstporträt als Selbstdarstellung, 14 ottobre - 5 novembre, ripr. s.p.
1976 Parma, Palazzo della Pilotta, Sala delle Scuderie, Giulio Paolini, 11 marzo - 21 aprile, non ripr.
1985-86 Losanna, Musée Cantonal des Beaux-Arts, L’autoportrait à l’age de la photographie: peintres et photographes en dialogue avec leur propre image, 18 gennaio - 24 marzo, itinerante: Stoccarda, Württembergischer Kunstverein (Das Selbstportrait im Zeitalter der Photographie: Maler und Photographen im Dialog mit sich selbst), 11 aprile - 9 giugno; Berlino, Akademie der Künste, 1 settembre - 6 ottobre; Houston, Sarah Campbell Blaffer Gallery (Self-Portrait in the Age of Photography. Photographers reflecting their own image), 2-30 marzo 1986; Texas, San Antonio, Traves Park Plaza, 12-27 aprile 1986, citato come esposto p. 243, ripr. n. 757 p. 198 .
1992 Bonn, Bonner Kunstverein, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Das graphische Werk 1967-1992, 24 febbraio - 29 marzo (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 7).
1993 Winterthur, Kunstmuseum Winterthur, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Das druckgraphische Werk 1967-1992, 16 gennaio - 7 marzo (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 7).
1995 Lisbona, Fundação Calouste Gulbenkian / Centro de Arte Moderna José de Azeredo Perdigão, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Múltiplos e Obra Gráfica 1969-1995, 16 marzo - 28 maggio, non ripr. nel pieghevole (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 7).
1996 Nizza, Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain, Arte Povera. Les multiples, 23 marzo - 16 giugno, citato come esposto p. 37, non ripr.
1996 Apolda, Kunsthaus Apolda Avantgarde, Giulio Paolini. Impressions graphiques, 27 settembre - 27 ottobre (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 7).
1996-97 Bolzano, Museion Museo d’arte moderna, Scritto su foto. La sintesi tra fotografia e parola nell’arte contemporanea, 13 settembre - 17 novembre, itinerante: Francoforte, Frankfurter Kunstverein (Foto Text Text Foto. Synthese von Photographie und Text in der Gegenwartskunst), 22 gennaio - 9 marzo 1997; Winterthur, Fotomuseum Winterthur, 12 aprile - 1 giugno 1997, ripr. p. 114.
1997 Göppingen, Kunsthalle, Giulio Paolini. Impressions graphiques. Das graphische Druckwerk 1967-1995, 9 marzo - 13 aprile (catalogo Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 7).
2001 Milano, Association Jacqueline Vodoz et Bruno Danese, Impressions Graphiques. L’opera grafica di Giulio Paolini, 1967-2000, 17 maggio - 22 giugno, non ripr.
2002 Parigi, Istituto Italiano di Cultura, Impressions graphiques. L’œuvre graphique de Giulio Paolini 1967-2000, 23 aprile - 21 maggio, senza catalogo.
2003 Jesi, Palazzo dei Convegni, De te fabula. L’autoritratto contemporaneo, 8 febbraio - 2 marzo, itinerante: Macerata, Pinacoteca Civica e Palazzo Galeotti, 12-30 marzo, ripr. p. 101.
2006 Reggio Emilia, Convento di San Domenico, Al limite. Arte e fotografia tra gli anni Sessanta e Settanta, 29 aprile - 23 luglio, citato come esposto p. 172, ripr. p. 69; esemplare 1/9.
2010-11 Torino, Galleria Giorgio Persano, Geografia senza punti cardinali. La fotografia nell’arte degli anni ’70 in Italia, 6 novembre 2010 - 29 gennaio 2011, ripr. n. 46 p. 65; esemplare 4/9.
2010-11 Gallarate, MAGA Museo Arte Gallarate, Cosa fa la mia anima mentre sto lavorando? Opere d'Arte Contemporanea dalla Collezione Consolandi, 13 novembre 2010 - 13 febbraio 2011, citato come esposto p. 237 n. 48, ripr. pp. 108-109; esemplare 1/9.
2022 Parigi, Librairie Marian Goodman, Giulio Paolini. Printed Editions and Multiples (1967-1977), 6 ottobre - 26 novembre; esemplare 3/9.
Giulio Paolini, catalogo della mostra, Mannheimer Kunstverein, Mannheim 1977, ripr. p. 11.
Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992 di Giulio Paolini, Marco Noire Editore, Torino 1992, cat. n. 7, ripr.
M. Disch, Giulio Paolini. Catalogo ragionato 1960-1999, Skira editore, Milano 2008, vol. 1, cat. n. 201 p. 212, non ripr.
Scheda a cura di Bettina Della Casa e Maddalena Disch, 12/04/2024