MENU / QUADRI, SCULTURE, INSTALLAZIONI

QRcode

GPO-0002

Tela grezza, tempera e inchiostro su tela

35 x 45 cm

Firmato e datato al verso, sul telaio in basso al centro: “Giulio Paolini 1960”

Collezione privata

La metà sinistra di una tela dipinta a tempera bianca è ricoperta da una sottile tela grezza e lascia trasparire una successione di “prove di colore”, mentre la metà destra lascia intuire delle “prove di scrittura” quasi illeggibili, allineate in corrispondenza dei colori e riferite ai loro nomi.

G. Celant, Un folle amore. La Collezione Luigi e Peppino Agrati, Skira Editore, Milano 2002, ripr. col. p. 280, scheda ragionata p. 403 cat. n. 387 (con titolo incompleto “Senza titolo”).
Giulio Paolini 1960-1972, a cura di G. Celant, Fondazione Prada, Milano 2003, ripr. col. p. 43.
M. Disch, Giulio Paolini. Catalogo ragionato 1960-1999, Skira editore, Milano 2008, vol. 1, cat. n. 2, p. 50, ripr. col.
F. Belloni, Giulio Paolini. Disegno geometrico, 1960 (In collezione, n. 6), Fondazione Giulio e Anna Paolini, Torino, Corraini Edizioni, Mantova 2019, pp. 41, 43 (italiano) / 42, 44 (inglese), ripr. col. p. 44.
Scheda a cura di Maddalena Disch, 23/11/2021